Verso la fine del XVIII secolo, Johann Nepomuk Munding, arriva ad Innsbruck attraverso l'Engadina,  proveniente dalla zona antistante i possedimenti asburgici sulle sponde del lago di Costanza. Egli si guadagnava da vivere tra la  zona dei  Grigioni  e  quella del  basso Inn, offrendoisuoi servizi alle pasticcerie del tempo e ai „Gutelemacherbetrieben".

Arrivato ad  Innsbruck inizia a lavorare nella pasticceria del signor Kircher,cuoco ufficiale della città, nell'antica GUMPPHAUS situata nella Kiebachgasse. Poco tempo dopo , prende in gestione l'impresa, compra tutto l'arredamento e apre nella primavera del 1803 il  „ Damencafè Konditorei Munding" (il Caffè per signore e pasticceria Munding).

La storia